Top Social

Image Slider

La Gardenia, per #seguilestagioni

lunedì 5 giugno 2017

I fiori bianchi hanno il profumo più narcotico di tutti i fiori:
lussureggiante, opulento e veramente inebriante,
quasi un codice di femminilità intensa.


Alcuni dicono che ricordi il Gelsomino per le sue note floreali inebrianti,
ma il profumo della Gardenia è un universo a sè.
Le note bianche e voluttuose sono come un fiume lattiginoso, morbido e avvolgente;
sottili sfumature di intensa seduzione.
Un côté verde e pungente a fiore appena schiuso,
lascia una scia di accordi dolci e decadenti al raggiungimento della completa fioritura.

La Gardenia simboleggia l'amore, l'armonia e la grazia.

La Gardenia, della famiglia delle Rubiaceae, bellissimo arbusto decorativo con fragranti fiori bianchi, deve il suo nome al botanico Alexander Garden.
Originaria delle regioni dell'Estremo Oriente, dell'India e della Cina:
come il gelsomino, tradizionalmente, i fiori vengono utilizzati per aromatizzare il tè.

 Mediante estrazione con solvente si ottengono,
dai fiori freschi, un'essenza assoluta ed un'essenza concreta.
All'aspetto è un liquido oleoso giallo scuro,
con profumo dolce, ricco, floreale.

Purtroppo nessuno dei tentativi di produrre su larga scala
un olio essenziale naturale, ha avuto successo,
per cui nell'industria del profumo è possibile utilizzare la gardenia solo come estratto di fiore secco;
a causa dei costi di estrazione proibitivi, quasi tutti gli oli di gardenia sono prodotti sintetici,
usati per lo più per la grande distribuzione.
Miscelando oli essenziali, si può arrivare ad emulare il profumo naturale di gardenia,
rimanendo molto lontani (secondo me) dal suo aroma dolce, intenso e setoso

Impiegata in profumi di alta classe, dall'allure orientale,
la Gardenia si armonizza bene in miscele con ylang ylang,
 gelsomino, tuberosa, neroli, rosa, oli speziati e agrumati.
 

La gardenia comprende circa 200 specie di piante arbustive,
ma le più conosciute sono la grandiflora e la jasminoide.

Un capitolo a parte andrebbe dedicato alla Gardenia tahitensis:
vive nelle zone tropicali, dove la temperatura minima non scende mai al di sotto dei 10°.
Le sue foglie lucide e lisce, di un verde intenso fanno da sfondo a candidi e grandi fiori bianchi,
emblema dell'isola di Tahiti e di tutta la Polinesia francese.
Stiamo parlando dei fiori di Tiaré!
 
Ma questo...è un altro post ^_^
 

Prosegue il nostro appuntamento con la lista della spesa,
che include, come sapete, anche piante e fiori in vegetazione,
mese per mese.

Obbiettivo:
 Divulgare il messaggio che è importante rispettare il ritmo delle stagioni per una scelta sana e consapevole dei prodotti realmente stagionali da portare in tavola.
{Antonella Manfredi}

Questa è la lista della spesa di Giugno #seguilestagioni
(a cura di Anna Marangella)

Continuate a seguirci mese per mese!
Cliccate qui se avete perso la lista dei mesi precedenti,
troverete la pagina fb dedicata.

Le amiche blogger che questo mese partecipano al progetto:

Anna Marangella - Ultimissime dal forno
Simona Milani - Pensieri e Pasticci
Lucia Locatelli - La gallina Rosita
Lisa Verrastro - Lismary's cottage
Enrica Coccola - Coccolatime
Susy May - Coscina di pollo
Alisa Secchi - Alise Home Shabby Chic
Beatrice Rossi - Beatitudini in Cucina
Ely Valsecchi - Nella cucina di Ely
Silvia Messina - Vita da Fata Ignorante
Miria Onesta - Due Amiche in Cucina
Adrialisa Ferranti - Sento i pollici che prudono
............................. 

Featured on Bridal Musings!

mercoledì 3 maggio 2017


Solo dopo aver stretto l'editoriale nelle mie mani 
e sfogliato con insaziabile curiosità,
persa nell'eco melodioso dei preziosi dettagli di ogni pagina,
ho realizzato di aver fatto parte di un sogno...
anzi di un Doppio Sogno-The Secret Garden.

"Una storia di amore e fuoco,
di magia e di oro, di passione e vita
in un giardino di luce, acqua e vento"

Siamo onorati di essere oggi su Bridal Musings!

Il mio contributo olfattivo
con i profumi solidi custoditi nello scrigno oro,
scelti come favors da donare agli invitati.
 







{Seduzioni}


The Nuptial Banquet

Inside the garden there is an ancient greenhouse, where we chose to set up the nuptial banquet.
Handmade plates, pieces of cutlery, stationery: all of these things draw inspiration from the alchemic symbol of gold.

As for the stylistic choices were concerned, we used empire chandeliers, brass candle holders, rich floral arrangements, candles, fruit and berries, soft fabrics, in order to strengthen the contrast with the decadent industrial structure of the greenhouse.

A luxurious, eclectic style, all surrounded by the charm of the ancient.


























Lasciamoci conquistare dalla bellezza 
2become1 interpreta l'editoriale wedding di maMa mariage,
vol. 1 Gold edition.
Nato dal concept esclusivo di BiancoAntico Wedding e cristallizzato in foto da Monica Leggio,
l'editoriale esprime un inedito modo di fare e pensare matrimoni. Scopri ogni dettaglio, acquistando il volume 1 di maMa mariage qui: https://www.readmariage.it/negozio/
L'editoriale wedding firmato da:
Produzione maMa mariage
Concept, planning, styling BiancoAntico Wedding
Foto Monica Leggio
Videography 2become1
Venue Relais Villa Lina
Flower design Nina Eifiori
Props, arredi, allestimenti Succi, creazioni d'interni
PR Francesca Garavini
Stationery CUTandPASTE - laboratorio creativo
Abito sposa La jolie fille
Abito sposo Antonella Rossi Roma
Favors-profumi La mia casa nel vento
HMUA Manola Spaziani
Tiara Guinevere Vines




Fiori d'Arancio per #seguilestagioni

lunedì 3 aprile 2017
"Ancora non se n'è andato l'inverno
e il melo appare trasformato d'improvviso
in cascata di stelle odorose"
[Pablo Neruda]

La Primavera...è una sorta di turbinio,
una danza della natura che ammalia e conquista.

Simbolo d'amore puro e della primavera stessa:
il Fiore d'Arancio
è il mio protagonista di aprile per #seguilestagioni,
il nostro appuntamento con la lista della spesa,
che include, come sapete, anche piante e fiori in vegetazione,
mese per mese.

L'Assoluta di fiori d'arancio è uno degli ingredienti più costosi in profumeria.
Viene estratto dai fiori dell'arancio amaro, che una volta distillati, danno olio di neroli.
Grazie all'utilizzo di solventi particolari si ottiene l'assoluta di fiori d'arancio.

L'olio ottenuto è arancio scuro, un fluido leggermente viscoso;
intensamente floreale e allo stesso tempo intenso e delicato,
ricco e fresco.
Sottile ed legante impartisce freschezza al blend floreale insieme a una grande tenacia.
Viene utilizzato largamente nei profumi orientali,
così come per colonie agrumate e floreali, oppure chypre.


Venne introdotto nel Mediterraneo dopo le conquiste Arabe nel X e XI secolo.
Per i successivi cinque secoli, l'arancio amaro fu l'unico noto agli europei.
Il nome neroli è attribuito ad una principessa, membro della distinta famiglia italiana degli Orsini, che introdusse l'essenza presso le corti d'Europa verso la fine del XVII secolo.
La principessa Neroli rese famosa l'essenza di arancio amaro utilizzandolo come profumo.

I fiori richiedono un trattamento molto delicato:
devono essere raccolti in una calda giornata di sole,
non appena i boccioli iniziano ad aprirsi.
I boccioli ancora chiusi rendono l'olio meno pregiato e rilasciano un odore "verde",
mentre fiori troppo aperti da troppo tempo tendono a svanire rovinandosi durante trasporto e stoccaggio.


{Proprietà}
Antibatterico, tonico digestivo, stimola fegato e pancreas.
Disturbi digestivi, insufficienze pancreatiche.
Per disturbi gastrointestinali:
massaggiare 2 o 3 gocce di olio di neroli sul ventre.
 
Aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca.

Ottimo per combattere stress, insonnia, tensione nervosa,
attacchi d'ansia e di panico, palpitazioni.
Sedativo, antidepressivo.
Ripristina la vitalità e la fiducia, sviluppa la gioia.
Afrodisiaco.
 
Migliora la grana e l'aspetto della pelle.
Ottimo per la pelle matura o in presenza di rughe più in generale.

Per pelli sensibili, rosacea; cicatrici e smagliature. 
Applicare 2 o 3 gocce diluite in un cucchiaio di olio vegetale di rosa canina; applicate ogni giorno.

Per contrastare stress e fatica:
massaggiare lungo la colonna vertebrale, il plesso solare e le piante dei piedi, diluito in olio vegetale.

In cucina, l'olio essenziale di Neroli regala un potente aroma di fiori d'arancio
(di solito 1-2 gocce sono sufficienti per una preparazione).
E' particolarmente popolare per i dolci e,
in particolare, in combinazione con frutta fresca,
per profumare una marmellata,
nella pasticceria secca, con le meringhe
e anche in salse agrodolci.



Obbiettivo del nostro progetto:
Divulgare il messaggio che è importante rispettare il ritmo delle stagioni per una scelta sana e consapevole dei prodotti realmente stagionali da portare in tavola.

Questa è la lista della spesa di Aprile #seguilestagioni
(a cura di Anna Marangella)

Se vi fa piacere salvate la lista ^_^
Oppure potete stamparla per averla sempre a portata di mano!
 
Cliccate qui se avete perso la lista dei mesi precedenti,
troverete la pagina facebook dedicata.

Le amiche blogger che questo mese partecipano al progetto:
Ultimissime dal forno – Anna
Pensieri e pasticci – Simona
La mia casa nel vento – Maria
Alisa Design, Sew and shabby chic – Annalisa
Lismary’s cottage – Lisa
Coccola Time – Enrica
Sento i pollici che prudono – Adrialisa
Coscina di pollo – Susy
Beatitudini culinarie – Beatrice
Nella cucina di Ely Ely
............................. 
 
*Come tutte le sostanze,
alcuni composti naturali possono presentare un rischio di allergie nei soggetti sensibili.
-Come regola generale, fate sempre una prova all'interno del gomito, almeno 48 ore prima dell'uso.
-Proprietà, indicazioni e modalità di utilizzo sono derivati da libri  di aromaterapia e fitoterapia. Tuttavia, queste informazioni sono solo a scopo informativo, non costituiscono in alcun modo informazioni mediche. -Per utilizzare gli oli essenziali, oli vegetali o piante a scopo terapeutico, ricordate di consultare sempre un medico.

- Usare con cautela e per brevi periodi. Chiedere il parere di un medico in caso di reazioni inattese.
- Tenere fuori dalla portata dei bambini.

"The Secret Garden"

giovedì 9 marzo 2017
Se c'è una cosa in cui credo fermamente, è che nella vita bisogna essere visionari:
solo così vengono a crearsi quelle condizioni favorevoli che superano ogni aspettativa,
ogni sogno.
In questi mesi, nei miei account Facebook ed Instagram,

ho pubblicato alcune anteprime di un progetto editoriale a cui sono onorata di aver contribuito.
Un progetto che è cresciuto ed è diventato una vera "visione".
Un progetto in cui tutti noi crediamo e nel quale speriamo possiate rispecchiarvi o immaginarvi.


Una storia di amore e fuoco, di magia e oro, di passione e vita in un giardino di luce, acqua e vento: 
è il primo volume di maMa mariage,
il nuovo editoriale wedding Gold Edition dedicato al matrimonio creativo, dedicato a sposi non convenzionali, amanti della bellezza e dello stile.
Fuori dagli schemi, rivoluzionario, alternativo e con uno spropositato senso per il bello.
Ispirazioni, idee, tendenze per il matrimonio contemporaneo, autentico, ricercato.
La rivista è un semestrale con due uscite intermedie monotematiche.
Vi aspetto su www.readmariage.it/negozio/

"The Secret Garden"
Uno shooting di ispirazione nella cornice del giardino di Villa Lina, alle porte di Viterbo,

nel quale colori pastello, texture sensuali, tocchi di oro puro ricreano un’atmosfera magica e ricca di rimandi simbolici.
Un giardino, un labirinto, una corsa a perdifiato...

nelle incantevoli immagini del video emozionale di 2become1.
La mia firma olfattiva con i profumi solidi custoditi nei medaglioni oro.

"maMa mariage, la prima rivista italiana sul matrimonio creativo dedicata a sposi non convenzionali e amanti del bello, debutta in grande stile con un editoriale wedding unico e glam

e un video che ne cattura l’essenza più profonda"
La tua copia su https://www.readmariage.it/negozio/

Production: maMa mariage
Concept, planning, styling: BiancoAntico Wedding
Editor: Antonella Padularosa
Photography: Monica Leggio
Flower design: Nina e i Fiori
Props and furnishings: Succi, creazioni d'interni
PR and communication: Francesca Garavini
Stationery: CUTandPASTE - laboratorio creativo
Bride dresses: La jolie fille
HMUA: Manola Spaziani Make Up Artist
Model: Sofia G. Courson
Model: Vic Richardson
Favors: La mia casa nel vento
Bride tiara: Guinevere Vines
Groom suit: Antonella Rossi Roma
Venue: Relais Villa Lina

Tra mito e profumi: Iris #seguilestagioni

mercoledì 1 marzo 2017
Raffinatezza, luminosità ed eleganza;
sottile bellezza sussurrata, spesso scelto come nome di donna:
Iris.

Immortalato nelle pennellate decise di Monet e Van Gogh,
dal bianco al blu, dal viola al giallo,
alla fine dell'inverno invade i nostri giardini e corsi d'acqua 
creando una vera e propria tavolozza di colori.
L'iris, ingrediente primario 
nella composizione di profumi e cosmetici antichi e moderni,
è stato un simbolo storico per la Nazione Francese e per la città di Firenze.

Iris Germanica Florentina

Etimologicamente
la parola Iris deriva dal greco Iridos
 che significa "messaggero degli dei", "arcobaleno",
proprio per i suoi petali cangianti.
Le sue radici servivano per preparare miscele per fumigazione,
pomate, unguenti e profumi di fine lavorazione, oltre che ad aromatizzare il vino.
La mitologia greca narra che Iris, messaggera degli dei,
avesse il compito di accompagnare i defunti alla pace eterna,
lungo l'arcobaleno.
Ma il suo ruolo principale era quello di accudire Hera,
e di cospargerla di profumi quando risaliva dagli inferi all'Olimpo.
L'Irinum citato da Teofrasto,
era un profumo d'Iris ottenuto dalla macerazione in olio di oliva.
In profumeria è una nota di cuore;
il suo effluvio soave permette di evocare l'innocenza e la purezza,
pur rimanendo femminile e sensuale.

Lo sapeva bene Caterina de Medici,
la quale portò con se e diffuse in Francia il suo profumo prediletto,
dando il nome ad un'acqua di colonia,
prodotta ancora oggi a Firenze: L'acqua della Regina.
 

L'iris è una pianta perenne con rizomi,
appartenente alla famiglia Iridaceae.
Non tutti sanno che il vero profumo non si estrae dai fiori o dalle foglie, ma dalle sue radici.
I rizomi contengono molecole aromatiche conosciute con il nome di ironi,
che posseggono un odore intenso e penetrante.
Gli ironi, sono il prodotto della degradazione del rizoma:
più il rizoma invecchia e maggiore è il profumo.
Solitamente l'invecchiamento è di almeno 2-3 anni.
 

Dopo questo processo di invecchiamento,
il rizoma viene ridotto in polvere.
La polvere di radice di iris ha un odore molto fine, caratteristico, poudrè.
Materia prima, nota da secoli per il suo uso in profumeria come fissativo.
Questa polvere finissima delicatamente profumata,
che ricorda a tratti la violetta, ha molteplici usi:
scrub delicato per il viso, polvere deodorante,
 shampoo a secco, delicato agente sbiancante per i denti.

Da 100 chilogrammi di polvere si ottengono poco più di 100 grammi di essenza.
Viene usato unicamente nell'alta profumeria e in aromaterapia.
Dato il prezzo elevato, oggi è stato quasi interamente sostituito da molecole sintetiche
dal costo notevolmente inferiore:
attenzione ai profumi che si vantano di contenere l'Iris e che hanno un prezzo piuttosto modesto.
Basti pensare che 5ml di materia prima costano trai 150 e i 200euro.
L'estratto CO2 di iris ha una consistenza fluida e un caratteristico aspetto perlaceo.
Pochissime gocce portano a tutti i prodotti cosmetici e profumi un tocco di finezza,
un'identità olfattiva immediatamente riconosciuta e apprezzata.


{Proprietà}
Lenitivo, mucolitico e decongestionante,
è efficace per combattere affezioni alle vie respiratorie e della pelle.
Calma il bruciore e rilassa le pareti dell stomaco.
Aiuta in caso di tosse, bronchite e sinusiti.
Promuove il rinnovamento cutaneo poiché favorisce la rigenerazione cellulare profonda: particolarmente indicato per le pelle mature e alla comparsa di rughe.

Influenza positivamente ed è indicato per aumentare la forza interiore e l'equilibrio psicofisico, migliora l'intuizione e la capacità di ascoltarsi.
Utile nei momenti di confusione, smarrimento e quando si è in dubbio sulle scelte e le decisioni da prendere. 
Collegato ai sentimenti, è un balsamo per il cuore.
Porta un messaggio di speranza, di prossima fine di situazioni e stati d'animo spiacevoli.
L'olio di iris aiuta a lenire la stanchezza ed è prezioso in caso di difficoltà di concentrazione dovuta a stress e stanchezza.


Prosegue il nostro appuntamento con la lista della spesa,
che include, come sapete, anche piante e fiori in vegetazione,
mese per mese.

Obbiettivo:
 Divulgare il messaggio che è importante rispettare il ritmo delle stagioni per una scelta sana e consapevole dei prodotti realmente stagionali da portare in tavola.
{Antonella Manfredi}

Questa è la lista della spesa di Marzo #seguilestagioni
(a cura di Anna Marangella)
Potete stamparla e consultarla prima di recarvi al mercato ;)

Spero che il progetto vi piaccia!
Cliccate qui se avete perso la lista dei mesi precedenti,
troverete la pagina fb dedicata.

Le amiche blogger che questo mese partecipano al progetto:
Ultimissime dal forno – Anna
Pensieri e pasticci – Simona
Sento i pollici che prudono – Adrialisa
Alisa Design, Sew and shabby chic – Annalisa
Lismary’s cottage – Lisa
Coccola Time – Enrica
Coscina di pollo – Susy
Beatitudini in cucina – Beatrice Rossi
.............................

*Come tutte le sostanze,
alcuni composti naturali possono presentare un rischio di allergie nei soggetti sensibili.
Come regola generale, fate sempre una prova all'interno del gomito, almeno 48 ore prima dell'uso.
Proprietà, indicazioni e modalità di utilizzo sono derivati ??da libri  di aromaterapia e fitoterapia. Tuttavia, queste informazioni sono solo a scopo informativo, non costituiscono in alcun modo informazioni mediche. Per utilizzare gli oli essenziali, oli vegetali o piante a scopo terapeutico, ricordate di consultare sempre un medico.

Auto Post Signature

Auto Post  Signature